TORNA ALLE NEWS
Giovedì, 20 Febbraio 2014 11:55

Bio-Pen toglie la grafia dalla firma e aggiunge l’identificazione del firmatario, la verifica della sua identità dichiarata o la sua autenticazione.

20/02/2014

L’attenzione a come evolve il quadro normativo ci ha consentito di ideare, realizzare e fornire per primi una soluzione di firma FEA grafometrica. Così abbiamo realizzato che il limite della grafometria è la grafia, e che una firma negli attuali processi documentali altro non è che una poco probante evidenza convenzionale.

Con questo in mente abbiamo trovato Bio-Pen, che toglie la grafia dalla firma e aggiunge l’identificazione del firmatario, la verifica della sua identità dichiarata o la sua autenticazione. Bio-Pen è l’unico strumento di scrittura che restituisce parametri di FEA derivati direttamente dalla fisiologia dell’individuo, il quale per questo diventa elemento centrale “simbiotico” e non sostituibile del processo. Coniugando poi Bio-Pen alla FEA biometrica abbiamo ottenuto una rivoluzione, una firma Paperless legale per non-materializzare anziché dematerializzare, una firma naturale Padless adatta alla mobilità, una firma che nello stesso istante sottoscrive un doppio originale (analogico e digitale se necessita), una firma che identifica e che abilita l’accesso a risorse remote in tutta sicurezza e senza uso di ID, PW, PUK e OTP. Accertato che Bio-Pen supera per praticità e sicurezza anche la Firma Digitale rilasciata su SIM card, i suoi confini d’impiego sono ancora tutti da scoprire. Perfetta per una Certification Authority che intenda operare nel nuovo Sistema italiano Per l’Identità Digitale (SPID).

Approfondisci su http://www.bio-pen.eu/news/77-elevator-pitch.html

Devi effettuare il login per inviare commenti