TORNA ALLE NEWS
Mercoledì, 11 Dicembre 2013 12:17

Meno Carta negli uffici comunali di VIcenza, si va verso completa digitalizzazione del flusso documentale

11/12/2013

Via libera al progetto che ridurrà di non poco la carta negli uffici del Comune di Vicenza. Si tratta di un’iniziativa che vede coinvolti anche la Regione Veneto e gli altri comuni del CST, il Centro servizi territoriali di cui Vicenza è capofila,

per la redazione, in tre mesi, di un progetto di de-materializzazione completa di uno o più flussi documentali dell’amministrazione comunale. Il CST studierà le soluzioni, la Regione metterà a disposizione gratuitamente un suo esperto in gestione documentale digitale per dieci giornate. “Quello della riduzione dell’utilizzo della carta negli uffici comunali – ha detto l’assessore alla semplificazione Filippo Zanetti – è un obiettivo di mandato a cui teniamo molto. Questo progetto ci consentirà di fare un passo avanti verso la completa digitalizzazione del flusso documentale e di elaborare conoscenze che potranno risultare utili anche agli altri Comuni, con notevoli risparmi per i cittadini”. Il solo Comune di Vicenza, informa una nota, ha speso nell’ultimo anno 24.013 euro in carta da fotocopie, 38.756 euro in toner e cartucce, 142 mila euro per il noleggio e la manutenzione delle fotocopiatrici.

Devi effettuare il login per inviare commenti