TORNA ALLE NEWS
Giovedì, 17 Aprile 2014 10:29

Secondo Premio ICT e Innovazione allo Studio Sturaro

17/04/2014

Ieri lo Studio Sturaro, partner di Menocarta.net, si è aggiudicato il secondo Premio ICT e Innovazione (categoria Sistemi gestionali e dematerializzazione) dello Smau di Padova. E' con grande orgoglio che ci complimentiamo con il nostro associato che ha saputo sfruttare tutti i vantaggi e le opportunità della dematerializzazione e della fatturazione elettronica.

Lo Studio Sturaro oggi gestisce il 50 per cento dei documenti in digitale, circa 13 mila fogli di carta che non vengono così stampati (con evidenti risparmi del punto di vista della cancelleria e del tempo e dei soldi necessari all'archiviazione cartacea).

"Sono veramente orgoglioso del lavoro svolto – ha commentato il dott. Antonio Sturaro, titolare della studio – si tratta di un premio che conferma come la dematerializzazione e la gestione di documenti digitali sia una chiara opportunità di lavoro per gli studi professionali. La fatturazione elettronica obbligatoria per la Pubblica Amministrazione, al via il 6 giugno prossimo, è sì un adempimento, ma è anche e soprattutto un'opportunità che permetterà a chi arriverà preparato a questa scadenza di diventare più competitivo".

La rete d’impresa Menocarta.net è uno dei principali attori che si occupano a livello nazionale di dematerializzazione documentale e conservazione sostitutiva. Nasce nel 2012 da un'aggregazione tra aziende del Veneto, Campania, Lazio e Lombardia. Le otto società che aderiscono alla rete (Si.Ged. @Witness, Ipertrade, Delta Erre Formazione, Technologybiz, Abstract, Kart Consulting e Dap Technology) compongono una rete di filiera “ICT per professional services”, che copre tutti gli “step” necessari ai processi di digitalizzazione dei flussi documentali: dalla formazione delle figure di “responsabili della conservazione”, all'assistenza dei delegati, fino alla soluzione integrata e completa per il servizio di conservazione a norma nel tempo.

Lo scorso gennaio Menocarta.net ha inaugurato a Padova il primo Workspace nel suo genere, un “open space” di pura tecnologia dove è bandita qualsiasi stampante e anche un solo foglio di carta, per seguire i professionisti in ogni fase del processo di dematerializzazione e conservazione sostitutiva.

Devi effettuare il login per inviare commenti